Image default
Notizie Varie

CdL Infermieristica Portogruaro: 47 posti coperti su 100

E’ crisi profonda (e lo sapevamo) per l’infermieristica italiana ed i numeri delle università ne sono una testimonianza lampante. Mentre il Governo cerca soluzioni tampone per evitare che la crisi faccia sprofondare il Sistema sanitario nazionale, gli infermieri italiani decidono di scappare all’estero, specie in Svizzera, Arabia Saudita e Norvegia.

A Portogruaro è stato inaugurato l’anno universitario del Corso di Laurea in Infermieristica ma i numeri sono tutt’altro che soddisfacenti e rappresentano un campanello d’allarme: 47 i nuovi immatricolati su 100 posti disponibili. Per più della metà si tratta di studenti provenienti dal Veneto orientale.

In un’intervista i vertici dell’ULSS hanno dichiarato: “la volontà di mantenere il corso di laurea nel Veneto orientale è legata all’idea che avere la formazione universitaria in azienda rappresenti uno stimolo formativo per i giovani. Il corso garantisce inoltre disponibilità di nuovi giovani professionisti laureati come garanzia di copertura del ricambio del personale in uscita per pensionamento o altro e rappresenta un incentivo per chi già lavora grazie al quotidiano scambio di idee con gli studenti”.

Potrebbe interessarti anche:

Santobono: madre e figlia aggrediscono infermieri

Redazione Infermieritalia

PNRR: “Senza infermieri non c’è sanità territoriale”

Redazione Infermieritalia

Infermieri: “ridurci a numeri banalizza il nostro lavoro”

Redazione Infermieritalia

Leave a Comment