Infermiera colpita da un pugno a Conegliano

L’ennesima aggressione ai danni di un’infermiera si è verificata nella notte tra giovedì e venerdì scorso in Pronto Soccorso dell’Ospedale di Conegliano.

L’infermiera, intorno alle 2, avrebbe registrato l’ennesimo paziente, un 30enne conosciuto già alle forze dell’ordine. Quando si sarebbe chinata verso di lui per posizionargli il braccialetto identificativo, l’uomo l’avrebbe colpita con un pugno violento al volto, tanto che la collega sarebbe caduta all’indietro.

I colleghi sarebbero subito intervenuti per evitare il peggio, allertando le forze dell’ordine che, nel giro di pochi minuti, sarebbero accorse in PS bloccando l’uomo e arrestandolo per percosse. Dopo i primi accertamenti l’uomo sarebbe risultato positivo all’alcool e si sarebbe appreso che lo stesso avrebbe chiamato il 118 per farsi portare in Pronto Soccorso, non sentendosi tanto bene.

La collega si è fatta refertare ed ha sporto denuncia contro il 30enne.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

non perdere

Infermieri demansionati a Foggia: dovranno essere risarciti

E’ arrivata un’altra storica sentenza per quanto riguarda il demansionamento