Foggia, infermiera utilizzata come OSS: ospedale condannato a risarcirla

1 settimana ago

La Corte di Appello di Bari, il 30 Maggio scorso, ha riconosciuto la vittoria di un’infermiera nella causa intentata contro gli Ospedali Riuniti di Foggia per demansionamento.

Come riportato dal quotidiano online “Foggia Today”, la collega avrebbe presentato la causa, affiancata dal sindacato Nursind, per gli anni 2011-2018 quando prestava servizio presso l’Unità Operativa di Medicina. Alla base della vittoria la Corte d’Appello riporta in sentenza: “in quanto stabilmente e sistematicamente utilizzata nell’esercizio di attività consistenti nell’igiene del paziente e domestico-alberghiere”.

All’infermiera un risarcimento del 10% della retribuzione ordinaria proprio a partire dal 2011 fino al dicembre del 2018. Un’altra grande vittoria nel riconoscere il fenomeno del demansionamento infermieristico e dei danni che può comportare nell’assistenza ai pazienti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.