Studentessa di Infermieristica apre l’anno accademico di Humanitas

Come riportato dal comunicato ufficiale FNOPI: “si è aperto dando voce a Bianca Fidato, una studentessa al terzo anno del corso di studi in Infermieristica, l’Anno Accademico 2023/2024 di Humanitas University, che in questo 2024 festeggia dieci anni dalla sua fondazione.

Con le sue parole, condividendo con la platea l’incontro con una paziente di nome Chiara che oggi non c’è più, la studentessa ha voluto sottolineare l’importanza della relazione quale componente essenziale della professione infermieristica, insieme alla scienza.

Chiara è entrata in ospedale per essere sottoposta ad un intervento di laringectomia totale per un carcinoma, con rimozione delle corde vocali. Sono entrata in camera sua dopo l’intervento, con il compito di rinnovare la medicazione della ferita chirurgica. Ero un po’ emozionata essendo la prima volta che mi approcciavo a lei e l’ho guardata con un misto di incertezza e determinazione. Durante questo primo incontro, Chiara ha accolto la mia fragilità e, in quel preciso istante, con i gesti delle sue mani e i movimenti dei suoi occhi, ho avuto la certezza che sarebbe andato tutto bene. La sua incapacità di parlare è diventata il nostro mezzo di comunicazione, e ho imparato a decifrare il suo linguaggio non verbale come se lo avessi sempre conosciuto. Nelle settimane successive, ho imparato a comprendere ogni sottile sfumatura del suo modo di comunicare, e questo mi ha consentito di garantire nel migliore dei modi le cure previste, trasformando il nostro rapporto professionale anche in un legame umano profondo.

Se racconto la sua storia è per rendere omaggio a una persona che ha influenzato il mio percorso professionale e umano, e perché la relazione con lei descrive bene, secondo me, la ricchezza e l’importanza del ruolo di noi infermieri. La nostra è una professione in cui la competenza scientifica, sempre più avanzata, comprende e richiede anche la competenza relazionale. Siamo i professionisti sanitari più vicini al letto dell’assistito, e ci è richiesto di concepire l’assistenza infermieristica in tutte le sfumature di ogni persona rispettandone volontà e dignità.

E ha poi concluso con la certezza che la professione infermieristica è molto più di una carriera: è un modo di vivere dedicato al servizio degli altri”.

La giornata, alla quale in rappresentanza della FNOPI ha partecipato la segretaria nazionale Beatrice Mazzoleni, e che ha visto la presenza, tra gli altri, del Ministro della Salute Orazio Schillaci, è stata l’occasione per l’Ateneo di fare il punto su storia e prospettive future. L’inaugurazione dell’Anno Accademico ha coinciso anche con la presentazione al pubblico del “Roberto Rocca Innovation Building”, edificio che ospita aule, laboratori dove è possibile sperimentare innovative tecniche di stampa 3D, microscopi elettronici di ultima generazione, intelligenza artificiale, e spazi dedicati allo sviluppo di start-up. L’Ateneo conta più di 2700 studenti iscritti ai 7 corsi di Laurea e ai corsi post lauream di Humanitas University tra cui appunto il corso di Laurea in Infermieristica, presente anche a Bergamo, Castellanza e Catania e il corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

non perdere

2 milioni di italiani hanno rinunciato a curarsi nel 2022

Una crisi senza precedenti quella che ha colpito l’Italia negli