Guidolin: “Inserire l’infermiere tra i lavori usuranti”

Negli ultimi giorni si è acceso il dibattito sulla necessità di inserire la professione infermieristica tra i lavori considerati usuranti.

Dopo l’intervento della FNOPI in Camera nell’ambito del DDL recante disposizioni in materia di lavoro in molti stanno spingendo affinché finalmente si raggiunga questo traguardo. Tra tutti la senatrice del Movimento 5 stelle, Barbara Guidolin, che in una recente intervista ha dichiarato: “è una battaglia che io e il M5s conduciamo da tempo e che è anche oggetto di due disegni di legge depositati al Senato, a firma rispettivamente mia e di Orfeo Mazzella, con cui chiediamo di inserire medici, infermieri e tutto il personale sanitario fra gli usuranti.

Finora il governo ha preferito girarsi dall’altra parte rispetto ai diritti e alla dignità dei lavoratori di questo comparto, prova ne è la scandalosa norma in materia di pensioni inserita nell’ultima manovra. La disaffezione per le professioni sanitarie non dipende solo da un fattore economico, ma anche da carichi di lavoro diventati insostenibili e da modelli organizzativi che non valorizzano il personale sanitario. Prima il governo decide di cambiare rotta e meglio è.

La Federazione intende contribuire al dibattito con alcune proposte volte a valorizzare la professione prima fra tutte l’inserimento dell’attività dell’infermiere tra i lavori “usuranti” poiché sempre più esposti alla sindrome da burnout e a situazioni di particolare sovraccarico. 

1 Comment

  1. Non credo che la cosa andrà a buon fine,la colpa non è del governo o della gente, è NOSTRA!!!! quando abbiamo fatto valere la nostra professionalità?nel 94 a Roma?ma come?con i neo infermieri portati a Roma in manifestazione/gita,FACCIAMOCI VEDERE UNITI ALLORA SI SE “VOLTIAMO LA FACCIA TUTT’ INSIEME”otterremo qualcosa a partire dal rispetto della nostra professionalità

Lascia un commento

Your email address will not be published.

non perdere

2 milioni di italiani hanno rinunciato a curarsi nel 2022

Una crisi senza precedenti quella che ha colpito l’Italia negli