Image default
Notizie Varie

Furto di farmaci all’Oncologico di Bari, OPI: “Infermieri coinvolti mele marce da punire”

Nei giorni scorsi la notizia scioccante del furto di farmaci ad opera di alcuni infermieri dell’oncologico di Bari che si andava ad affiancare all’avvelenamento e alle minacce ricevute da alcuni infermieri da altri colleghi e dai medici.

I furti avrebbero riguardato alcuni infermieri, circa 10, in servizio proprio presso l’Istituto Oncologico di bari che, dopo l’inchiesta iniziale, sarebbero stati condannati per furto di farmaci e dispositivi medico-chirurgici, per lavoro in nero dal cosiddetto “supermercato” del reparto di oncologia medica.

Sulla questione è intervenuto il Presidente dell’OPI di Bari, Saverio Andreula, che in un’intervista rilasciata al quotidiano QuintoPotere, ha affermato: “Quello che emergerebbe dai resoconti giornalistici è oggetto di inchiesta giudiziaria che farà il suo corso. L’OPI di Bari, dal suo canto, ha già attivato tutte le azioni di verifica dei comportamenti degli infermieri coinvolti. La prima sospensione dall’attività professionale è stata già decretata per l’infermiera in servizio ed altri provvedimenti sono in corso di attuazione nei riguardi di R C., L.M. e D.B., infermieri in quiescenza che si conferma risultano iscritti all’OPI.

Sarà compito degli organismi disciplinari dell’OPI procedere con eventuali provvedimenti nei confronti degli indagati. All’autorità giudiziaria il compito di accertare le eventuali responsabilità degli indagati anche se dobbiamo stigmatizzare, senza se e senza ma, quanto sarebbe accaduto all’Oncologico di Bari. Come sempre poche “mele marce” offuscano il lavoro quotidiano di centinaia di migliaia di infermieri in tutta Italia.

Una professione che continua ad essere mortificata sul piano del suo riconoscimento valoriale, costretta a fare i conti con continui episodi di violenza all’interno delle strutture sanitarie sopperendo, in numero fortemente ridotto rispetto al fabbisogno, a tutte le necessità sanitarie del paese.”

Potrebbe interessarti anche:

Infermieri italiani sempre più stanchi, avviliti e infelici

Redazione Infermieritalia

Studentessa di Infermieristica apre l’anno accademico di Humanitas

Redazione Infermieritalia

Infermieri per voi: crescono le prestazioni censite

Redazione Infermieritalia

Leave a Comment