Cerignola: aggrediti Infermiere e medico da familiari di pazienti

Due aggressioni distinte verificatesi entrambe nella giornata di Sabato, 1 Giugno 2019, a Cerignola. La prima aggressione in ordine temporale sarebbe avvenuta al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Tatarella» dove, secondo quanto riferisce la Asl di Foggia, l’Infermiere addetto al Traige sarebbe stato schiaffeggiato dai parenti di un paziente mentre spiegava il funzionamento dell’accesso secondo i codici colore e i tempi d’attesa. L’infermiere è stato medicato e ha una prognosi di 5 giorni.

Quasi in contemporanea l’aggressione di un medico di continuità assistenziale, inviato dalla centrale operativa del 118 a casa di una paziente per un intervento per il quale non serviva l’ambulanza. E’ stata proprio questa la motivazione che ha spinto i familiari ad aggredirlo, prendendolo a pugni e minacciandolo, qualora non fosse intervenuta l’ambulanza. Per lui prognosi di 10 giorni.

Lascia un commento

Your email address will not be published.