Notizie Varie

Infermieri italiani: lo stipendio più basso d'Europa

Alla luce dell’ultimo rinnovo contrattuale, i dati rivelati non sono certo una novità, ma risuonano come un’amara conferma. E, purtroppo, non fanno altro che mettere in luce quanto ci sia una sorta di dislivello tra responsabilità e stipendio netto mensile/annuale. La maggior parte degli altri paesi Europei offrono grandi possibilità di carriera e di avanzamento, oltre che uno stipendio davvero dignitoso e correlato all’alta specializzazione.
I dati Ocse, rilevano come, anche in questo caso, gli stipendi italiani siano tra i più bassi d’Europa. In Italia un infermiere guadagna mediamente 30.631 euro lordi annui. Seguono Francia (34.204 euro) e Spagna (35.489 euro). Al quarto posto c’è la Germania, dove lo stipendio annuo è di poco superiore ai 41mila euro, al quinto l’Irlanda con poco più di 50mila euro. La palma va agli infermieri dei Paesi Bassi (53.297 euro) e del Lussemburgo (83.274 euro).
Stessa cosa per i medici: in Italia percepiscono un salario medio pari a 71.715 euro lordi annui. In Francia, lo stipendio si aggira intorno agli 80mila. Ancora meglio in Germania (133mila euro l’anno) e in Irlanda (quasi 160mila euro). Cifre da capogiro in Lussemburgo dove la media è quasi 259mila euro. Più o meno in linea con noi c’è la Spagna, dove i medici ospedalieri guadagnano 64.890 euro lordi l’anno.
Fonte

Related posts

Quali sono le cause della flebite?

V2793

Isolato il gene anti Alzheimer nel DNA di una donna

V2793

Nursing Up fa marcia indietro: arriva la firma sul nuovo contratto

V2793

4 comments

Edyta Giugno 15, 2018 at 22:41

Forse bisogna guardare anche i privati non solo “ospedalieri” perche nostri stipendi arrivano solo c.a 23mila lirdo all’anno.

Reply
Gennaro Agosto 19, 2018 at 14:37

Contratti unici privato e pubblico!!!!

Reply
Sergio Giugno 4, 2019 at 18:24

È tutto il contratto del comparto sanità che fa pena, negli ospedali non ci sono solo medici ed infermieri.

Reply
Nicola Gennaio 25, 2020 at 10:02

Cifre a caso che non considerano tassazione e costo della vita. Come sempre ci si ferma al dato grezzo e non si fanno considerazioni delle variabili.

Reply

Leave a Comment