Notizie Varie

L'IPASVI di Grosseto trova il lavoro agli infermieri libero professionisti

“Il cittadino che ha bisogno di infermieri qualificati al proprio domicilio deve trovare nell’Ordine degli infermieri un tramite serio, affidabile e soprattutto disinteressato”.
Questa la posizione assunta dal Collegio Ipasvi di Grosseto che, primo in Italia, ha lanciato sul proprio sito istituzionale il servizio “La sicurezza di un infermiere qualificato a domicilio”.
Il presidente del Collegio provinciale, Nicola Draoli, spiega così l’iniziativa, che fa dell’Ipasvi il garante presso il cittadino dell’infermiere libero professionista richiesto da sempre più famiglie per servizi di assistenza domiciliare: “Il nostro sarà un percorso sempre più intenso e serrato per agevolare la libera professione, impedire il lavoro in nero, ostacolare il mercato a ribasso che a fronte di compensi importanti devolve una minima parte al professionista, garantire un professionista certificato. Cerchiamo con questa campagna – prosegue Draoli – di diventare il tramite ufficiale tra cittadinanza e professionisti, lasciando poi alle parti i singoli accordi ma mantenendo così anche il potere di vigilanza sull’operato dei singoli infermieri”.
Tramite il Collegio il cittadino avrà la garanzia di avere nominativi regolarmente iscritti all’albo provinciale in possesso dei requisiti richiesti per l’esercizio professionale.
Il cittadino può in ogni momento chiedere lista completa dei liberi professionisti e dei neo iscritti degli ultimi due anni mandando una email a segreteria@ipasvigrosseto.it anche se cerca una specializzazione in particolare (esperto in ferite difficili, infermiere pediatrico, etc)
Fonte: IPASVI

Related posts

Speranza: “Sui vaccini ci saranno tutte le garanzie”

V2793

Infermieri: carichi di lavoro troppo alti, le terapie non sono somministrate nel modo giusto

V2793

Infermiere aggredite, il caso va in Regione: "Serve una legge nazionale"

V2793

Leave a Comment