Notizie Varie

Corso Ossigeno Terapia Iperbarica

Il Centro Iperbarico NIKE srl di Lecce, proseguendo il percorso formativo iniziato nel 2014 intende promuovere nel prossimo mese di Maggio 2016 un evento formativo rivolto a tutte le professioni della sanità.

Il titolo è il seguente: “La gestione delle lesioni cutanee, osteo-neuromuscolari: approccio multidisciplinare con le risorse umane del territorio”.

L’ossigeno terapia iperbarica

Le applicazioni cliniche, non legate al trattamento della malattia da decompressione, risalgono al 1960 ad opera del prof. Boerema, con i suoi studi sulle infezioni da clostridi, i cui risultati eclatanti hanno indirizzato all’uso dell’ossigeno iperbarico anche nella pratica medica.
Se l’O.T.I. è stata un’evoluzione della Terapia Iperbarica, originariamente impiegata per il trattamento della malattia da decompressione (MDD), oggi essa rappresenta una terapia medica utilizzata in tutto il mondo. La possibilità di poterla impiegare per trattare diverse affezioni, secondo precise indicazioni e rigorosi protocolli d’impiego, rendono l’O.T.I. una terapia sicura e capace di garantire risultati clinici a volte impensabili.
L’ossigeno terapia iperbarica è un trattamento sistemico basato sulla respirazione in maschera di ossigeno ad alta concentrazione (100 %) e ad alta pressione (1,5—1,8 atmosfere). La somministrazione si effettua nella Camera Iperbarica in ambiente pressurizzato con aria compressa. Una seduta dura circa 90 minuti; durante tutto il periodo della terapia, il paziente è controllato dal personale tecnico e medico all’esterno che verifica, tra l’altro, la respirazione della giusta dose di ossigeno, garantendo così l’efficacia della terapia.
L’Ossigenoterapia Iperbarica è attualmente tra i più sicuri ed avanzati trattamenti medici di supporto possibili. Numerosi Studiosi, nazionali ed internazionali, hanno studiato e pubblicato le basi scientifiche su cui si basa l’ossigenoterapia iperbarica.
L’Ossigenoterapia iperbarica:

  • fornisce O2 ai tessuti ischemici (deficit circolatorio o di trasporto);
  • ha azione antibatterica diretta ed indiretta;
  • ha azione antiedema (cerebrale, midollare, tissulare);
  • determina vasocostrizione iniziale e successiva dilatazione reattiva;
  • facilita la neoformazione vascolare capillare con rivascolarizzazione di aree ischemiche;
  • accelera la demarcazione tra tessuto certamente necrotico e quello ischemico recuperabile;
  • favorisce la formazione di collagene;
  • attiva l’osteogenesi e la deposizione di calcio;
  • deprime la risposta immunitaria cellulo-mediata;
  • modifica il bilancio delle prostaglandine;
  • aumenta la permeabilità della barriera emato-encefalica.

Se siete interessati basta seguire il link per iscriversi al corso: http://www.iperbaricalecce.it/3-edizione-del-corso-base-teorico-e-pratico-di-formazione-allossigeno-terapia-iperbarica/
 

Related posts

Milano: dimessa dalla clinica ma muore di parto

V2793

Il vaccino che potrebbe curare la celiachia

V2793

In Italia mancano 50 mila Infermieri

V2793

Leave a Comment