Tragedia sfiorata a Napoli: entrano con un coltello e tentano di aggredire il personale

Una tragedia fortunatamente sfiorata quella che si stava per consumare all’interno del Pronto Soccorso dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli.

La notizia è stata riportata dall’Organizzazione Nessuno Tocchi Ippocrate con un post su Facebook. Si tratta della 72° aggressione nel territorio del napoletano da inizio anno e , purtroppo, va ad aggiungersi a quella verificatasi 2 giorni fà, quando un infermiere è stato colpito da un pugno al volto.

Il fatto si sarebbe consumato ieri, intorno alle 8 del mattino, quando un paziente va in arresto cardiaco e, nonostante i tentativi di rianimazione, muore. I parenti della vittima iniziano ad aggredire verbalmente sin da subito il personale infermieristico e medico presente in servizio finché, uno di loro, decide di uscire dai locali del PS per andare in auto.

In auto avrebbe preso un coltello e sarebbe rientrato urlando in PS e minacciando il personale. Il peggio è stato evitato anche grazie alla presenza della Guardia Giurata in servizio che è riuscito a bloccarlo prima che potesse passare dalla sala d’attesa all’interno del pronto soccorso.

L’uomo è stato poi fermato dai carabinieri e dalla polizia, intervenute tempestivamente, portato in centrale e denunciato per tentata aggressione.

Lascia un commento

Your email address will not be published.