Notizie Varie

Exposanità: presente anche FNOPI

Dall’11 al 13 maggio 2022, a Bologna Fiere, la FNOPI parteciperà, con un proprio stand, a ExpoSanità, mostra internazionale a servizio della sanità e dell’assistenza.
Nello specifico, la Federazione degli Infermieri sarà protagonista in tre convegni, rispettivamente, dal titolo: “La sfida del territorio: prossimità delle cure e sviluppo dei servizi sanitari e socio sanitari (mercoledì 11 maggio, ore 10), “Infermiere protagonista dell’assistenza territoriale: nuovi modelli organizzativi (giovedì 12 maggio, ore 14.30) e “Evoluzione dei servizi per la non autosufficienza tra residenzialità e domiciliarità (venerdì 13 maggio, ore 9).

L’11 maggio, dalle 10 alle 13, nella Sala Beethoven del Centro servizi, la presidente FNOPI, Mangiacavalli, interverrà a proposito de: “La sfida del territorio: prossimità delle cure e sviluppo dei servizi sanitari e socio-sanitari” con la relazione: “Infermiere di Famiglia e Comunità protagonista dell’assistenza territoriale”. Assieme a lei: Domenico Mantoan, Agenas: “Il Servizio Sanitario Nazionale alla prova del PNRR: il ruolo di AGENAS”; Raffaele Donini, Conferenza Stato Regioni, con: “Territorialità ed universalità”; Paolo Petralia, FIASO, con: “Aziende sanitarie e riformulazione dei servizi territoriali”; Tiziana Frittelli, ANCI Federsanità, con: “L’approccio di sistema per realizzare le vere cure di prossimità”; Nino Cartabellotta, Fondazione GIMBE, con: “Il PNRR per la riorganizzazione dell’assistenza territoriale: opportunità e criticità”; Gennaro Volpe, CARD, con: “Distretto e nodalità delle strutture e degli operatori sul territorio”; Giacomo Caudo, FIMMG con: “La medicina di base, perno del rafforzamento del territorio”; Simone Cecchetto, AIFI, con: “Professioni della riabilitazione, risorsa innovativa per lo sviluppo dei servizi territoriali”; Gianmario Gazzi, CNOAS, con: “Territorio e servizi socio assistenziali. Quali sviluppi?” e Anna Lisa Mandorino, Cittadinanzattiva, con: “La partecipazione civica per la costruzione di un nuovo sistema territoriale”.
Intanto, l’introduzione dell’Infermiere di Famiglia e di Comunità-IFeC nel Codice legislativo nazionale, ha rafforzato l’idea di un professionista responsabile dei processi infermieristici in ambito familiare e comunitario, attraverso una presenza continuativa e proattiva nella comunità di riferimento.
Per parlare di IFeC, e per commentare il documento del Coordinamento regionale Opi Emilia-Romagna sullo stesso (dopo i saluti istituzionali di Carmela Giudice e Pietro Giurdanella, Coordinamento OPI ER; Cosimo Cicia, Vicepresidente FNOPI; Raffaele Donini, Assessore Politiche della Salute, Regione Emilia-Romagna; Alberto Talamo, presidente CUP ER; Roberta Toschi, presidente Quinta Commissione Salute del Comune di Bologna) le testimonianze a proposito di “Nuovi modelli organizzativi del PNRR legati al territorio” con: Annamaria Ferraresi, direttore Distretto Ovest, Ausl Ferrara e Catia Franceschini, Opi Bologna. Quindi, tavola rotonda su: “Il PNRR e i nuovi standard per l’assistenza territoriale” con: Cosimo Cicia; Paolo Bordon, direttore generale, AUSL Bologna; Tiziano Carradori, direttore generale, AUSL Romagna; Bruno Cavaliere, presidente SIDMI; Barbara Martelli, presidente CNC Bologna; Luca Valcavi, IFeC Reggio Emilia e Tonino Aceti, presidente Salutequità. In conclusione la presentazione del libro: “Storia dell’assistenza infermieristica a Bologna” delle infermiere Ada Simmini e Meris Fiamminghi.
Quindi, venerdì 13, introdotti da Antonio Sebastiano, Liuc Business School, per discutere delle “Forme che i servizi per la non autosufficienza possono assumere per integrarsi col territorio e favorire la domiciliarità” e per illustrare le possibili evoluzioni delle professioni coinvolte per sostenere l’evoluzione dei servizi per la non autosufficienza ci saranno: Nicola Pisaroni, presidente Anoss; Barbara Mangiacavalli, FNOPI; Stefano Volpato, SIGG; Simone Cecchetto, AIFI; Giacomo Caudo, FIMMG, e, per gli utenti: Tiziana Nicoletti, Cittadinanzattiva. Con loro: Sergio Sgubin, presidente Ansdipp; Sebastiano Capurs, presidente Anaste; Franco Massi, Uneba; Mariuccia Rossini, Agespi; Virginio Bebber, Aris; Michele Tancredi Loiudice, Agenas;
Previsto il suo contributo del Ministro Roberto Speranza; conclusioni affidate a Cristiano Gori, Università di Trento.
Infowww.exposanita.it

Per richiedere il pass gratuito riservato agli infermieri per partecipare alla manifestazione, occorre registrarsi presso l’apposita sezione presente sul sito dell’OPI di Bologna, all’indirizzo: https://www.ordineinfermieribologna.it/servizionline/accedi

Tratto dal sito istituzionale FNOPI

Related posts

Infermieri: presentato il progetto Braille in Camera

V2793

Enna: 7 Infermieri si mettono in malattia, saltano gli interventi chirurgici

V2793

Nursing Up fa marcia indietro: arriva la firma sul nuovo contratto

V2793

Leave a Comment