Notizie Varie

Infermieri: l’89% vittima di violenza

Quasi 9 infermieri su 10 (l’89%) sono stati vittime di violenza durante la loro vita professionale. In totale, si tratta di circa 239 mila persone, di cui 180 mila donne. A dirlo è uno studio dell’Università di Roma Tor Vergata.

Per oltre 130mila infermieri (il 58%) si è trattato di un’aggressione fisica. Secondo alcuni dati Inail, di tutte le aggressioni al personale sanitario, il 46% sono a infermieri e il 6% a medici, con le aggressioni a infermieri che si attestano a circa 5.000 in un anno, in media tra le 13 e le 14 al giorno.

Dal primo dicembre, grazie al co-finanziamento della Fnopi, la Federazione nazionale dell’ordine degli infermieri, è partito lo studio nazionale multicentrico sugli episodi di violenza rivolti agli infermieri italiani sul posto di lavoro. L’obiettivo principale del lavoro è descrivere le caratteristiche degli episodi violenza vissuti dagli infermieri sul posto di lavoro (sia negli ospedali italiani sia sul territorio) e identificarne i fattori predittivi.

Per Barbara Mangiacavalli, presidente Fnopi, “la prevenzione degli episodi di violenza a danno degli operatori sanitari richiede che l’organizzazione identifichi i fattori di rischio per la sicurezza del personale e ponga in essere le strategie organizzative, strutturali e tecnologiche più opportune”. Inoltre, la presidente degli infermieri italiani chiede che si “diffonda una politica di ‘tolleranza zero’ verso atti di violenza nei servizi sanitari” che si “incoraggi il personale a segnalare prontamente gli episodi subiti e a suggerire le misure per ridurre o eliminare i rischi” e che si “faciliti il coordinamento con le Forze dell’ordine” per “identificare le strategie” per “eliminare od attenuare la violenza nei servizi sanitari”.

ANSA

Related posts

Formiche al San Giovanni Bosco, archiviati medici e Infermieri

V2793

Malattie rare: mappa online per scegliere i migliori centri di cura

V2793

Mortalità perinatale: alto il numero dei decessi con incremento in Sicilia

V2793

Leave a Comment