Procedure Oss

Cambio del pannolone

Preparare il carrello con:

  1. Pannoloni;
  2. Carta igienica;
  3. Materiale per l’igiene intima. ( asciugamano, telo da bagno, telo impermeabile (cerata) , traversa, detergente neutro liquido, salviette o manopole monouso, brocca con manico, acqua corrente tiepida, padella, garze, arcella;
  4. Prodotti per la cura di cute e mucose ( es creme dermoprotettive);
  5. Biancheria di ricambio per il letto ( se occorrente);
  6. Biancheria personale pulita ( se occorrente);
  7. Raccoglitore per biancheria sporca;
  8. Raccoglitore per rifiuti biologici;
  9. Deodorante per ambienti (facoltativo);
  10. Guanti monouso.

Sequenza operativa

  • Lavarsi le mani;
  • Indossare i guanti;
  • Riunire il materiale occorrente e sistemarlo in modo facilmente raggiungibile nel corso della procedura;
  • Salutare e informare nel modo più opportuno il paziente;
  • Garantire la privacy ( ad esempio chiudere la porta della stanza o posizionare un paravento);
  • Chiudere porte e finestre per evitare correnti d’aria e ridurre il rischio di raffreddamento per il malato;
  • Se il tipo di letto lo consente, e la manovra non disturba il paziente, sistemare l’altezza del letto in modo adeguato, che permetta all’operatore movimenti ergonomici corretti, in modo da evitare un sovraccarico della colonna vertebrale;
  • Se la testata del letto è alzata, abbassarla il più possibile, compatibilmente con le condizioni di salute e il comfort del paziente;
  • Fare in modo che la testa del paziente sia leggermente sollevata;
  • Posizionarsi da un lato del letto e abbassare/ togliere eventuale spondina;
  • Spostare le lenzuola verso i piedi del letto;
  • Sfilare la biancheria personale per fare in modo che non si sporchi;
  • Sollevare le linguette adesive sui due lati del pannolone;
  • Osservare la quantità e le caratteristiche ( colore, odore, ecc) di feci e urine. Se  è richiesta la registrazione della quantità di urine e/o feci emesse, effettuare una stima e informare l’infermiere  di eventuali anomalie;
  • Spostare la parte anteriore del pannolone ripiegandola sotto i glutei del paziente , avendo l’accortezza di non sporcare ulteriormente la cute;
  • Se il paziente è andato di corpo, pulirlo dalla regione pubica a quella anale , cambiando la carta igienica a ogni passaggio.

Se il paziente è in grado di collaborare per lo spostamento nel letto:

  • Invitarlo a piegare le ginocchia, tenendo i piedi paralleli e avvicinandoli ai glutei;
  • Chiederli di sollevare il bacino, facendo forza con i talloni nel materasso;
  • ripiegare il pannolone su se stesso, in modo da chiuderlo, e sfilarlo da sotto i glutei;
  • Sistemare il pannolone sporco nel contenitore dei rifiuti speciali.

Se il paziente non è in grado di collaborare per lo spostamento nel letto: ( es. paziente fratturato, malato di demenza,):

  1. Aiutarlo ad assumere la posizione laterale, facendolo ruotare dal lato opposto al proprio;
  2. Ripiegare il pannolone su se stesso, in modo da chiuderlo e toglierlo;
  3. Far ruotare il paziente dietro di sé, fino a riportarlo in posizione supina;
  4. Sistemare il pannolone sporco nel contenitore dei rifiuti speciali.
  5. Se vi è la necessità di effettuare una pulizia perineale completa, al termine bisogna sostituire il telo impermeabile e porli nel raccoglitore per biancheria sporca. Porre una traversa pulita.
  6. Mettere un pannolone pulito della stessa grandezza del precedente.
  7. Se necessario cambiare l’abbigliamento qualora esso sia sporco.
  8. Provvedere al rifacimento del letto.
  9. Aiutare il paziente ad assumere una posizione confortevole  e adeguata alle condizioni di salute
  10. Sistemare le lenzuola e il copriletto.
  11. Se all’inizio della procedura l’altezza del letto è stata modificata per facilitarne i movimenti all’operatore, ripristinare la condizione di partenza.
  12. Riposizionare lo schienale del letto, le spondine  e il campanello di chiamata, controllando l’accessibilità al paziente e che lo stesso sia funzionante.
  13. Se necessario, arieggiare la stanza di degenza nel modo più opportuno; se non controindicato, spruzzare del deodorante per ambienti, per controllare i cattivi odori.
  14. Salutare il paziente.
  15. Smaltire adeguatamente i materiali utilizzati.
  16. Pulire e disinfettare i materiali riutilizzabili.
  17. Sfilarsi i guanti.
  18. Lavare le mani.
  19. Secondo le procedure interne di servizio registrare l’esecuzione della procedura, o informare l’infermiere.

Fonte:www.biancofrancesco.altervista.org

Related posts

Corretto posizionamento a letto del pz tetraplegico

V2793

Sostituzione e svuotamento sacca da diuresi

V2793

Raccolta urine per urinocoltura

V2793

Leave a Comment