Notizie Varie

Scoperto in laboratorio cervello umano "liscio"

Mentre faceva le sue ricerche nei laboratori dell’Università del Texas (Usa) in preparazione del suo prossimo libro, il fotografo Adam Voorhes ha fatto una scoperta unica: un cervello completamente liscio, privo delle classiche ‘pieghe’ che lo caratterizzano. La mancanza di scanalature (detti solchi) e di pieghe (circonvoluzioni) che caratterizzano un cervello umano è dovuta a una malattia chiamata lissencefalia, causata da una migrazione neuronale anormale durante lo sviluppo embrionale. E’ una scoperta che ha dell’incredibile, visto che si tratta di uno dei primi casi al mondo riguardanti questa modificazione anatomica a carico di uno degli organi nobili, il cervello. Le persone con lissencefalia soffrono di difficoltà di deglutizione, spasmi muscolari, convulsioni e difficoltà di apprendimento. La maggior parte muore prima dei 10 anni. Tutti i cervelli della collezione fotografata da Voorhes provengono da pazienti dello State Hospital di Austin e sono conservati in barattoli di formaldeide. Per più di 20 anni erano stati dimenticati in uno stanzino buio. Tutti i cervelli hanno una qualche anomalia, ma quello completamente privo di pieghe e scanalature è una rarità tra le rarità. Attualmente, l’Università del Texas sta lavorando per documentare i cervelli più in dettaglio attraverso la risonanza magnetica. La lissencefalia ancora deve essere dettagliatamente studiata, visti i pochissimi casi che si verificano ma questo potrebbe essere un piccolissimo passo in avanti.

Related posts

Toscana: stanziati 9 milioni per assunzione Infermieri

V2793

AGC e Infermieritalia: facciamo chiarezza e non urliamo alla "truffa"

V2793

I 90 anni di Marisa Cantarelli, protagonista della crescita professionale Infermieristica

V2793

Leave a Comment