Campania, caos assunzioni Infermieri: le agenzie interinali aggirano i concorsi pubblici

15 Agosto 2018 0 Di V2793

Proteste per la decisione di alcune strutture ospedaliere di ricorrere ad agenzie interinali per l’assunzione di infermieri, scavalcando il sistema dei concorsi pubblici. A denunciarlo è Francesco Emilio Borrelli consigliere regionale dei Verdi e componente della Commissione Sanità della regione Campania.
Continua la scandalosa assunzione degli infermieri tramite agenzie interinali, la solita infornata di Ferragosto. Nonostante le nostre denunce e i numerosi appelli quattro aziende ospedaliere: Asl Napoli 3, Santobono, Federico II e Ospedale Moscati di Avellino hanno deliberato di assumere personale interinale. E’ un Trucco vergognoso per aggirare i concorsi pubblici favorendo i figli di primari e sindacalisti. C’è da aggiungere, che alcune delle aziende citate come la Federico II e Asl Napoli 3 hanno ancora graduatorie aperte di vincitori di concorsi idonei a cui spetterebbe di diritto l’assunzione. Voglio ricordare – continua Borrelli – che il costo di una persona assunta da agenzia interinale è superiore del 33% rispetto a un vincitore di concorso.

Da 12 anni denunciamo questa condotta scandalosa, ha precisato Fabio Gentile presidente del Movimento Infermieri Campani. Voglio sottolineare che le risorse destinate alle assunzioni degli interinali vengono sottratti al Fondo Beni e Servizi ovvero dalle casse destinate ai pazienti per l’acquisto di barelle, per il vitto e l’assistenza alberghiera. Noi pronti a scendere in piazza contro questa vergogna”.

Fonte