burnot

Lecco: chiudono posti letto per la carenza di infermieri

4 settimane ago

Una carenza che ormai sta colpendo tutta l’Italia e per la quale le misure adottate sono state del tutto deleterie.

Stiamo parlando della crisi che sta vivendo la sanità nel trovare gli infermieri. E, con le ferie estive, la carenza si è acuita ancor di più, provocando non pochi disagi. E’ l’esempio di Lecco dove sono stati chiusi tantissimi posti letto per garantire le ferie estive al personale infermieristico, ormai stanco e deluso dalle scelte aziendali.

Come ben sappiamo, le ferie estive sono irrinunciabili, eppure ogni anno si arriva sempre a ridosso delle stesse con scelte discutibili e le unità operative che si trovano in affanno. L’ospedale Alessandro Manzoni di Lecco, quest’anno, ha chiuso 18 posti letto in Medicina, 8 in Malattie Infettive, 10 in Neurologia, 4 in Sub intensiva e ben 11 in Cardiochirurgia e Riabilitazione (solo ad Agosto in questa U.O.).

Come riportato dal quotidiano online “Il Giorno” il Direttore Generale dell’ASST Lecco ha dichiarato: “Abbiamo cercato di programmare il prima possibile le ferie per organizzarci nel modo migliore per ridurre il più possibile la riduzione dei posti letto.

Gli infermieri sono il nostro tallone d’Achille perché sono le figure professionali più difficili da reperire. Con gli ultimi due concorsi abbiamo comunque ottenuto una buona risposta per assumerne circa un’ottantina. Ne svolgeremo altri. Dovremmo così riuscire a ripianare il turnover di quest’anno, per poter lavorare a pieno regime in autunno e in inverno”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.