Notizie Varie

La Sicilia apre ai concorsi MED/45 e crede negli Infermieri

La Sicilia crede nel MED/45 e punta sugli infermieri.

Il primo concorso per RTDA (ricercatore a tempo determinato di tipo A. Si tratta di ricercatori reclutati con contratti triennali prorogabili una sola volta, per due anni, dopo valutazione positiva delle attività didattiche e di ricerca svolte) si è concluso a Palermo e a vincerlo è stato un infermiere che a breve prenderà servizio nell’Ateneo Palermitano.

Anche l’Università di Messina ha bandito un posto per MED/45 e specificatamente per un RTDB (ricercatore a tempo determinato di tipo B. In questo caso sono ricercatori reclutati con contratti triennali non rinnovabili, esclusivamente a tempo pieno, con possibilità di passaggio a professore associato, dopo valutazione positiva dell’attività svolta).

La presentazione delle domande è scaduta il 18 settembre scorso e a breve sarà nominata la commissione che dovrà esaminarle. Il coordinamento degli OpI della regione Sicilia plaude a queste iniziative degli Atenei del Sud che investono in questo modo su un settore ancora numericamente ridotto rispetto ad altri non solo al Sud, ma anche a livello nazionale.

Gli OPI seguiranno con attenzione lo svolgimento dei concorsi e auspicano che sempre più atenei investano sul settore infermieristico.

Gaetano Monsu
Presidente Coordinamento OPI Sicilia

Tratto dal sito istituzionale FNOPI

Related posts

Speranza al Consiglio FNOPI: “Sottoscrivo la vostra mozione”

V2793

"Era morto annegato": Infermiere salva bimbo di 5 anni

V2793

Reggio Calabria, infermiere del 118 si suicida nella sua auto: grande lutto tra il personale

V2793

Leave a Comment