Notizie Varie

L’etica degli Infermieri raccontata dai disabili intellettivi

Il 2021 inizia con una importante azione ordinistica ad alto impatto sociale e comunicativo: la traduzione del Codice Deontologico delle Professioni Infermieristiche attraverso il vissuto, il linguaggio, i pensieri e i punti di vista delle persone con disabilità intellettiva.

In collaborazione con Anffas Pavia e OPI Pavia, con il supporto di FNOPI e Anffas Nazionale, l’OPI Carbonia Iglesias e i ragazzi e gli educatori di Casa Satellite stanno lavorando ad una stesura degli articoli che compongono la Carta codicistica infermieristica, affinché un’ulteriore ampia fetta di cittadini possa condividere, comprendere e fare propri gli intendimenti e i precetti approvati dalla comunità professionale nel 2019.

“La rappresentanza professionale migliora gli uomini e le donne se si impegna ad elevare la stessa idea di vita a tutti: oggi ci assumiamo con Casa Satellite l’impegno di far fruire il Codice ai disabili intellettivi, con un linguaggio facile da leggere che discende dal progetto PATHWAY 2 di EUROPEAN INCLUSION, e che realizzeremo in una apposita pubblicazione cartacea e web”, dichiara in un comunicato Graziano Lebiu, presidente dell’OPI di Carbonia Iglesias.

Saranno gli infermieri e gli educatori ad aiutare ragazzi disabili intellettivi a comprendere i contenuti del Codice, per mezzo di parole e immagini semplici.

“I ragazzi di Casa Satellite , con entusiasmo  si accingono a interpretare  i principi e i valori del nostro Codice deontologico mettendo a frutto la loro  grande sensibilità emotiva”,  spiega la presidente dell’OPI di Pavia, Luigia Belotti.

Non è solo una questione tecnica di traduzione del documento, ma culturale e di pari opportunità, per far vivere pienamente alle persone con disabilità intellettiva il Codice deontologico.

Il gruppo di lavoro si riunisce, in modalità telematica, ogni martedì e ha già esaminato i primi due articoli, interpretati dai disabili intellettivi di Casa Satellite e narrati con parole loro. Oggi in programma l’esame degli articoli 3 e 4. Per tutti gli articoli ci sarà una revisione finale per valutare l’aderenza dell’interpretazione data. Referente del progetto per il Comitato Centrale, il consigliere nazionale Cosimo Cicia.

Tratto dal sito istituzionale FNOPI

Related posts

Gli Ordini della Toscana chiedono un "Patto per l'Infermieristica"

V2793

Violenza sugli operatori in sanità: pubblicato decalogo FNOPI su proposte operative

V2793

Tragedia a Roma: Marco, infermiere, cade dal terzo piano e muore

V2793

Leave a Comment