Notizie Varie

Covid-19: come comunicare con i familiari in completo isolamento

ANIARTI, assieme a SIAARTI, SICP e SIMEU hanno realizzato un documento riguardante la comunicazione con i familiari in condizioni di completo isolamento come in quest’epoca pandemica COVID19.

Oltre alla versione italiana ed inglese ci sono delle schede che semplificano i passaggi e un poster da poter affiggere nei locali che saranno ritenuti idonei dal personale.

Secondo il documento i pilastri di una comunicazione efficace sono la veridicità, la coerenza e la gradualità.

La comunicazione clinica ha diversi obiettivi precisi:

  1. fornire informazioni comprensibili sulla malattia e le opzioni terapeutiche;
  2. ottenere informazioni sulle aspettative dei parenti riguardo alla malattia e sui valori del paziente e scelte;
  3. mostrare empatia e partecipazione (attraverso un linguaggio non tecnico e con un atteggiamento che è né troppo distaccato né eccessivamente emotivo, ed è adattato caso per caso per creare il miglior rapporto di cura possibile con i familiari);
  4. consentire ai parenti di esprimere le proprie emozioni;
  5. prevenire equivoci e conflitti con il team di assistenza.

Il documento è destinato a tutte le istituzioni sanitarie che gestiscono le persone con CoViD19, in particolare quelli in una condizione clinica instabile e ha lo scopo di aiutare il team di assistenza a comunicare con le famiglie che vivono in completo isolamento dal paziente.

Il documento è composto da tre parti:

  • presentazione delle dichiarazioni per la comunicazione isolata con i familiari;
  • istruzioni per la comunicazione telefonica, con checklist e foglio di lavoro;
  • discussione dei punti chiave della situazione attuale, come quadro teorico per le dichiarazioni.

Per consultare il documento:

ComuniCoViD_ita – 18apr20

Poster Checklist Telefonata – 18apr20

CommuniCoViD_eng – 18apr20

Poster Statements ComuniCoViD – 18apr20

Tratto dal sito istituzionale FNOPI

Related posts

Gli Infermieri sardi al governatore "Siamo i meno pagati d'Europa"

V2793

Morte bimbo 9 anni: Infermiere a giudizio

V2793

Mamma a 62 anni: parto record per un'Infermiera a Roma

V2793

Leave a Comment