Notizie Varie

Coronavirus: task force valuta i tempi di incubazione

“Serve un coordinamento più forte dei Paesi dell’Unione europea. Davanti al rischio per la salute l’Europa deve essere unita”.

Lo ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza nella sua audizione al Comitato parlamentare di controllo sull’attuazione dell’accordo di Schengen, di vigilanza sull’attività di Europol, di controllo e vigilanza in materia di immigrazione.

Il punto della task force

Si è riunita questa mattina la task force coronavirus 2019-nCoV del ministero della Salute alla presenza del ministro Roberto Speranza. Il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, i delegati dell’Inmi Spallanzani e gli altri esperti presenti alla riunione hanno chiarito le ultime novità scientifiche legate al virus.

Chiarito che lo studio tedesco sulla permanenza del microrganismo sulle superfici non è riferito al nuovo coronavirus 2019-nCoV, ma è stato realizzato testando altri virus. Allo stesso tempo sono state prese in considerazione le recenti evidenze fornite dallo European Centre for Disease Prevention and Control sui tempi di incubazione che delimitano il periodo tra 2 e 12 giorni, lasciando i 14 giorni come limite massimo di precauzione.

La situazione

Il punto delle 16.00
Situazione casi confermati in Italia:

3 casi confermati. L’ultimo è del 6 febbraio.

Il bollettino medico delle Spallanzani

L’Istituto Spallanzani (INMI) rende noto un bollettino medico alle ore 12 circa di ogni giorno sulle condizioni di salute dei pazienti ricoverati e sui test dei contatti monitorati.

La situazione mondiale

Situazione casi confermati nel mondo

42.966 casi confermati per il nuovo coronavirus (2019-nCoV) nel mondo dall’inizio dell’epidemia. Di questi, 42.708 casi confermati in Cina (31.728 solo nella provincia di Hubei).
Situazione casi confermati in Europa

43 casi confermati (incluse Russia e Gran Bretagna)

Per ulteriori informazioni:

Sito nuovo coronavirus

Sito Istituto Superiore di Sanità

Tratto dal sito istituzionale FNOPI

Related posts

Le preghiere in corsia? Costano al SSN 224mila euro all'anno

V2793

Norvegia: la nuova El-Dorado degli Infermieri italiani

V2793

Infermiere muore dopo un turno di lavoro nel Salernitano

V2793

Leave a Comment