Notizie Varie

Coronavirus isolato in Italia: cura più vicina

Il coronavirus è stato isolato anche allo Spallanzani di Roma. Un successo che fa ben sperare in nuove possibilità per la cura della malattia che si è propagata dalla Cina. E che riempie di orgoglio l’Italia, ora tra i Paesi apripista per la ricerca scientifica. Dieci giorni fa 2019-nCoV era stato isolato in Cina ma, spiegano i ricercatori italiani, i colleghi cinesi non lo avevano messo a disposizione. L’isolamento era stato effettuato anche in Australia e presso l’Istituto Pasteur in Francia.

Ad annunciare i risultati ottenuti allo Spallanzani (da un team di ricercatrici) è stato il ministro della Salute Roberto Speranza in conferenza stampa. “Aver isolato il virus – spiegano dallo Spallanzani – significa avere molte opportunità di poterlo studiare, capire e verificare meglio cosa si può fare per bloccare la diffusione. Sarà condiviso con tutta la comunità internazionale. Ora sarà più facile trattarlo”.

“Si aprono spazi per nuovi test di diagnosi e vaccini. L’Italia diventa interlocutore di riferimento per questa ricerca”, ha spiegato il direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani Giuseppe Ippolito. La ricerca scientifica corre e aumentano le dimissioni in Cina, dove fino a ieri sono state dimesse in tutto 443 persone. Ma il Paese non ha intenzione di calare l’attenzione contro il virus. I contagi hanno superato 14.300, i morti sono 305. Mentre nelle Filippine si registra il primo decesso fuori dal Paese: era un 44enne cinese arrivato da Wuhan, dove a quanto sembra si era ammalato, ha reso noto l’Oms, che giovedì scorso ha proclamato lo stato d’emergenza globale temendo una più virulenta diffusione del coronavirus fuori dalla Cina.

La Repubblica

Related posts

Infermieri minacciati con la spranga ad Avezzano: è ora di dire basta

V2793

Milano: arriva il Pronto Soccorso per le emergenze emotive

V2793

Aperto Ambulatorio Infermieristico di Educazione terapeutica e prevenzione a Piacenza

V2793

Leave a Comment