Notizie Varie

Arriva la versione italiana della Clinical Care Classification System

Da questo ottobre, gli infermieri italiani, grazie ad un progetto finanziato dal Centro di Eccellenza per la Cultura e la Ricerca Infermieristica (CECRI), nato in seno all’Ordine di Roma, possono beneficiare della versione italiana della terminologia infermieristica standard ‘Clinical Care Classification (CCC) System’.

Il CCC è una terminologia standard che identifica gli elementi base della pratica infermieristica coerenti con la metodologia del processo di nursing (Diagnosi Infermieristiche, Interventi Infermieristici ed Esiti di Assistenza) ed è una delle sette terminologie infermieristiche standard riconosciute dall’American Nurses Association. Il CCC è stato sviluppato per documentare l’assistenza infermieristica in qualsiasi luogo di cura (es. ospedale, territorio), con una specifica attenzione al suo impiego nei sistemi informativi clinici elettronici.

Il CCC consiste di due terminologie correlate, classificate secondo 21 componenti di assistenza comuni per formare un singolo sistema:
1) CCC delle Diagnosi Infermieristiche e degli Esiti di Assistenza;
2) CCC degli Interventi Infermieristici e delle Azioni.

Nel CCC, grazie a un sistema univoco di codifica basato su semplici codici alfanumerici, ciascun elemento può essere utilizzato per misurare i bisogni di assistenza (risorse), il carico di lavoro (produttività), gli esiti dell’assistenza (qualità) e i costi connessi. Il CCC è coperto da diritto d’autore ed è di dominio pubblico, il suo uso è possibile tramite autorizzazione senza il pagamento di alcun costo o licenza.

Per ottenere e utilizzare la versione italiana della terminologia CCC, è necessario scaricare un modulo di autorizzazione dal sito www.sabacare.com e seguire le istruzioni. La versione italiana è consultabile al seguente link: https://www.sabacare.com/framework/translations

Per ulteriori informazioni contattare il gruppo di lavoro italiano all’indirizzo: cccsystem.ita@gmail.com

Tratto dal sito istituzionale FNOPI

Related posts

Roma, incendio all'Ospedale San Pietro. Tanta paura per il personale e per i pazienti

V2793

Amalia, l'infermiera che aspetta quota 100: "Ho 64 anni, lasciatemi andare in pensione

V2793

FNOPI: "Per insegnare agli Infermieri ci vogliono Infermieri, non medici"

V2793

Leave a Comment