Notizie Varie

Fratture ossee: l'esoscheletro potrebbe mandare in pensione il gesso

È stato lo studente neozelandese Jake Evill nel 2013 ad inventare il Cortex Cast (Gesso corteccia) che rivoluziona completamente il vecchio gesso applicato dopo fratture ossee.
Si sa, il gesso rappresenta il più delle volte un grande impedimento nello svolgere le attività quotidiane semplici. Ecco, Jake ha ideato questo “gesso” che viene prodotto da stampanti 3D. Come? In pratica viene fatta una scansione in 3D con i raggi X e le informazioni vengono scaricate e trasmesse ad un software che riproduce esattamente la forma dell’arto scansionato stampandola nel gesso e mettendo un punto di rinforzo nell’esatto punto della frattura.

L’esoscheletro risulta essere leggero ed impermeabile e soprattutto ventilato: vedendolo sembra in effetti una rete a maglie larghe. E’ prodotto con nylon riciclabile , materiale che permetterebbe costi più bassi sia nella produzione e successiva vendita sia nello smaltimento. Jake Evill è stato premiato numerose volte come inventore, ci auguriamo che il Cortex Cast venga messo al più presto in produzione.
Fonte

Related posts

Donazione Organi via anagrafe: boom di sì a Rimini

V2793

Nursing Up si appella a Salvini per maggiore sicurezza negli ospedali

V2793

Umberto I di Roma in stato di agitazione: 700 Infermieri esternalizzati

V2793

Leave a Comment