Notizie Varie

Aggressioni 118: "Ormai è emergenza, gli si riconosca l'indennità di rischio"

“Operatori sanitari insostituibili: sono gli infermieri del 118, in prima linea nell’assistenza, praticamente in trincea dove ogni intervento potrebbe nascondere insidie peggiori per la propria incolumità fisica. L’ultimo episodio di aggressione arriva proprio da Lecce dove un’infermiera è stata aggredita al volto e alla gamba in autoambulanza da un’ubriaca. Ormai quella delle aggressioni in autoambulanza sta diventando una vera e propria emergenza in Puglia.” Dichiara il vicepresidente della Commissione Sanità e consigliere regionale di Direzione Italia/Noi con l’Italia, Luigi Manca.
“La solidarietà alla vittima dell’aggressione da parte mia personale, come medico, e a nome di tutto il gruppo regionale di Direzione Italia/Noi con l’Italia è sincera, ma non basta. Come politici abbiamo il dovere di rendere non solo più sicuri i posti di primo intervento, ma anche proporre una mobilitazione perché agli infermieri del 118, del Pronto soccorso, Psichiatria e Sert venga riconosciuta l’indennità di rischio, che il contratto collettivo di lavoro riconosce solo per quegli infermieri che sono a contatto con malattie infettive.
Presenterò, quindi, una mozione che impegni la Giunta regionale, in modo particolare il presidente Emiliano nella sua qualità di assessore alla Sanità, ad attivarsi con i ministeri competenti perché sia ampliato l’art. 44 del CCNL a una fascia di operatori sanitari sempre più a rischio”.
Fonte

Related posts

Maxi Rissa al PS, colpiti anche gli Infermieri

V2793

L'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù è una delle eccellenze internazionali

V2793

Infermiere investito dopo turno di lavoro: rimane critico

V2793

1 comment

Francesco Febbraio 27, 2019 at 10:40

Autisti e soccorritori sono figli di z…… Pure noi stiamo sull ambulanza forse….

Reply

Leave a Comment