Notizie Varie

Napoli, ennesima aggressione a personale 118: pz attacca un Infermiere

Continua la lunga serie di aggressioni subite dal personale medico e del 118 di Napoli. Questa volta nel quartiere di Chiaia, dove un paziente avrebbe attaccato un’infermiere a bordo dell’ambulanza.
Un’altra aggressione, stavolta a via Mergellina, ai danni del personale sanitario del 118.
L’aggressore, probabilmente in stato di intossicazione etilica durante il trasporto ha colpito l’infermiere che viaggiava con lui. L’equipaggio ha fermato una pattuglia del 113, aggredita a sua volta dal delinquente che per fortuna è riuscita a fermare la sua furia cieca“. A rendere noto l’episodio è il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità. “Non si contano più episodi simili, – commenta Borrelli – l’equipaggio è stato refertato con traumi contusivi al volto e ha poi ripreso servizio. Per questo hanno tutta la mia stima e solidarietà. E’ ora di usare il pugno duro contro questi personaggi. Servono pene esemplari, nessuna attenuante e bisogna introdurre subito un superticket per costringere queste persone a pagare i danni che causano a cose e persone”.
Borrelli si è messo in contatto con il direttore della Centrale operativa del 118 Giuseppe Galano. Intanto dall’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” nata appositamente per raccogliere le denunce del genere, hanno fatto sapere che l’infermiere ha riportato ferite guaribili in quattro giorni.
Fonte

Related posts

FNOPI Sicilia e Calabria: gli infermieri organizzano l’assistenza

V2793

Genova: al via il primo master con curriculum Europeo sull’Infermiere di Famiglia

V2793

Speranza: “Superticket sarà abolito da settembre 2020”

V2793

Leave a Comment