Notizie Varie

Sant'Anna: mancano infermieri in Sala Operatoria, servizi affidati alle cooperative

Mancano infermieri e operatori socio-sanitari per le sale operatorie dell’ospedale Sant’Anna e così i vertici dell’Asst Lariana corrono ai ripari prevedendo di affidare all’esterno alcune attività, in modo tale da recuperare personale da destinare al blocco chirurgico del presidio sanitario di San Fermo della Battaglia.
Il piano, presentato nelle scorse settimane al personale del blocco operatorio del Sant’Anna, dovrebbe entrare in vigore dal 1° settembre prossimo e garantire, fino al 31 dicembre, la possibilità di aumentare il numero di interventi chirurgici. Il punto di partenza dell’Asst Lariana è stato infatti la diminuzione di operazioni registrata nel primo trimestre di quest’anno rispetto al medesimo periodo del 2017. Obiettivo del progetto è incrementare l’attività chirurgica esternalizzando alcune attività e destinando il personale così recuperato al potenziamento del blocco operatorio. Si tratterebbe di una soluzione temporanea, in attesa che entri in servizio il personale infermieristico in corso di sostituzione o addestramento.
L’azienda, ufficialmente, nel blocco operatorio di San Fermo conta 59 infermieri contro i 67 che servirebbero e 24 operatori socio-sanitari contro i 26 previsti dal pieno organico.
L’Asst Lariana intende affidare a cooperative esterne una seduta di chirurgia a bassa intensità (ambulatoriale) e le attività di recovery room: in tal modo, si recupererebbe il personale necessario a potenziare l’attività chirurgica, aumentandola di una dozzina di sedute alla settimana.
Fonte

Related posts

Coronavirus: 30 Infermieri formati e pronti per l’attività negli aeroporti

V2793

Corso UNIBO sulla comunicazione in Sanità e bioetica

V2793

Formazione continua: insidiatasi la Commissione al Ministero della Salute

V2793

Leave a Comment