Notizie Varie

Rovereto, Infermieri in allarme:"Al P.S. situazione critica"

A farsi portavoce del problema è il problema provinciale 5 Stelle Filippo Degasperi, che ovviamente chiede a Rossi ragione di tutti i problemi e la ricerca di soluzioni adeguate al più presto. Ma sono gli stessi operatori del Pronto Soccorso a lanciare l’allarme. Con una lettera molto articolata da cui emerge un quadro assolutamente preoccupante: non ci sarebbero le condizioni per garantire la dovuta sicurezza, né al personale infermieristico che opera nella struttura, né ai pazienti che ogni giorni vi si rivolgono.
La presa di posizione degli infermieri fa seguito a quella del direttore del Pronto Soccorso, che recentemente ha denunciato la “grossa difficoltà” in cui si trova la struttura dal punto di vista della condizioni di lavoro della equipe medica. Il personale infermieristico va oltre, perché il quadro fornito dalla lettera è quello di una vera e propria emergenza.
Con il riassetto dell’organizzazione nell’Azienda Sanitaria avviato nel luglio scorso, spiegano, il Pronto Soccorso ha visto un cambiamento strutturale del proprio organico. Molti colleghi già formati ed esperti nell’affrontare le particolari problematiche di un reparto che lavora sulle urgenze ad amplissimo raggio, sono stati trasferiti ad altri reparti. Per sostituirli sono stati assunti nuovi infermieri, con uno sforzo importante del personale per la loro formazione, che si è sommato a quello proprio del lavoro quotidiano. Ma sia pure formati, questi neoassunti non hanno e non possono avere l’esperienza di coloro che sono stati chiamati a sostituire. Il risultato è un impoverimento del patrimonio di conoscenze e capacità di rispondere in equipe alle esigenze di un pronto soccorso, ma anche una enorme difficoltà di organizzazione dei turni, perché è indispensabile prevedere che sia sempre presente almeno un infermiere esperto ad affiancare i nuovi. Va da sé che comunque anche il paziente non riceve in termini di competenze, qualità e anche solo serenità lo stesso servizio che otteneva fino ad un anno fa.
Il nuovo direttore inoltre, scrivono gli infermieri, ha spostato molto l’attenzione sui tempi di risposta, con una riorganizzazione del servizio che ha portato come è logico che sia nuove difficoltà da superare. Ora, in questo contesto già critico, si prospetta un nuovo cambio al vertice, con il Coordinatore del Gruppo Infermieristico in attesa di trasferimento. «Il Gruppo – scrivono tutti gli infermieri del Pronto Soccorso – chiede di interrompere questo stato di criticità ed insicurezza costante valutando la possibilità di mantenere in sede il Coordinatore ed ipotizzando l’idea di trovare una figura infermieristica esperta che possa essere di supporto nelle problematiche operative/pratiche del reparto».
Fonte

Related posts

Mattarella nomina 3 Infermieri Cavalieri al merito della repubblica

V2793

L'infermiere non è lavoro usurante, l'OSS sì!

V2793

Ospedale Martini, aggrediti due Infermieri a calci e pugni

V2793

Leave a Comment