Notizie Varie

Ennessima aggressione a Infermiere: un problema che sembra non avere soluzioni

Più che un pronto soccorso sembra di essere in trincea: sempre attenti nel non incappare in schiaffi, pugni o quant’altro. Questa la vita del personale medico che quotidianamente lavora presso la clinica “Villa dei Fiori”, che sopratutto di notte sembra costretti a dover aver a che fare con le lamentele delle persone in attesa, piuttosto che dedicarsi a chi è all’interno del pronto soccorso.

L’aggressione

L’altra notte, poco prima delle 23, arriva al pronto soccorso un uomo dolorante per una colica addominale. I tempi di attesa sembrano essere più lunghi del previsto e così il figlio dell’uomo dolorante prova con la forza ad entrare. Di fronte si trova però un infermiere, che gli chiede di allontanarsi in attesa di essere chiamati. Il ragazzo però non ci sta e inizia a sbraitare contro l’infermiere, che viene anche aggredito. Sul posto intervengono gli uomini della Polizia di Stato, che con qualche difficoltà riescono a ristabilire la calma. L’aggressore è stato comunque denunciato, mentre il paziente è stato dimesso dopo poco. Lievi ferite invece per l’infermiere aggredito, naturalmente medicato in loco.

Il problema

Il pronto soccorso di “Villa dei Fiori” è purtroppo sempre zeppo di persone, vista anche la quantità di cittadini che si serve del nosocomio. La clinica è infatti un punto di riferimento non solo per Acerrama per tanti paesi limitrofi e di conseguenza per alcune centinaia di migliaia di persone. Talvolta però capita il bulletto di turno, che preso dal dolore o dalla voglia di uscire quanto prima, usa la forza contro il personale, mancando di rispetto ai tanti malati che come lui attendono in tranquillità il turno.

Related posts

Patto per la Salute e clausola di salvaguardia economica: ecco perché non funziona

V2793

Infermiera demansionata, ASL costretta a risarcirla

V2793

Operazione miracolosa riattacca la testa a un bimbo

V2793

Leave a Comment