Notizie Varie

Infermieri in Canada: documenti e iter da seguire per esercitare

La figura dell’infermiere, in Canada, è una delle più ricercate poiché il paese non riesce a soddisfare la richiesta con la sola manodopera interna. Se si è un international nurse e si ha intenzione di spostarsi in Canada la prima cosa da fare è controllare la lista dei NOC, le occupazioni richieste (il Canada, infatti, permette l’ingresso ai cittadini internazionali solo per coprire le mancanze lavorative; sarebbe inutile dare un permesso di lavoro per impieghi non disponibili o per lavori per i quali c’è disponibilità di manodopera canadese).
Dopo aver controllato la lista dei NOC e aver verificato l’effettiva richiesta di nurse, si dovrà stabilire la provincia in cui si desidera soggiornare/lavorare. Il Canada, infatti, è una confederazione di Province e di Territori e, benché sia dotato di un Governo centrale situato nella capitale (Ottawa), spesso sono le leggi provinciali a dettare le norme in tema di lavoro anche per quanto riguarda la figura dell’infermiere. Ecco perché è necessario scegliere, per prima cosa, il luogo in cui si desidera stabilirsi: i requisiti saranno, infatti, richiesti dall’Ordine Provinciale degli infermieri (una sorta di IPASVI provinciale canadese).
Tuttavia, in linea generale, per esercitare la professione in territorio canadese si deve:

  1. Avere una laurea in Infermieristica (Bachelor Degree/Bachelor of Science);
  2. Appartenere ad una delle seguenti tipologie di infermieri: Registered Nurse (RN)= l’infermiere come lo conosciamo in Italia; ha frequentato un corso universitario e ha superato un esame di abilitazione. Questa figura è regolamentata a livello locale (regionale/provinciale). Licensed Practical Nurse (LPN) o Licensed Vocational Nurse (LVN) o Registered Practical Nurse (RPN)= è un infermiere che ha frequentato un corso biennale; si occupa di pazienti a bassa complessità assistenziale ed è sempre sottoposto a un infermiere registrato o al personale medico.
  3. Essere in possesso di tutti i requisiti provinciali (titolo, livello linguistico, conformità, esami sostenuti, esperienza pratica maturata);
  4. Aver pagato la quota annuale di iscrizione all’Ordine provinciale.

A seconda della zona presso la quale si ha intenzione di lavorare, anche i requisiti linguistici saranno diversi: nella zona del Quebec sarà indispensabile avere un’ottima conoscenza del francese; in Ontario, invece, si dovrà dimostrare di conoscere ugualmente bene inglese e francese. 
Inoltre anche le modalità di verifica dipendono dalla provincia presso la quale si ha intenzione di lavorare: alcune richiedono ai candidati il certificato IELTS; altre, invece, preferiscono il CELBAN. Ogni candidato dovrà, quindi, controllare con attenzione (e in anticipo) i requisiti linguistici richiesti da ogni circoscrizione territoriale.
Fonte: www.myenglishschool.it

Related posts

OMS: no all’epidemia di fake news sul coronavirus

V2793

Il Nursing italiano ha raggiunto punte d'eccellenza sia dal punto di vista educativo che manageriale

V2793

OPI Emilia Romagna: “Piena disponibilità a collaborare con il nuovo assessore alla Salute”

V2793

Leave a Comment