Notizie Varie

Pubblicate Linee Guida OMS sulla prevenzione delle Infezioni Chirurgiche

Le “Linee guida globali per la prevenzione dell’infezione del sito chirurgico”, elaborate e pubblicate lo scorso anno dall’Oms, includono un elenco di 29 raccomandazioni stilate da 20 dei maggiori esperti mondiali.  Le raccomandazioni sono progettate per affrontare la crescente incidenza delle infezioni associate all’assistenza sanitaria sui pazienti e i sistemi sanitari.

L’Oms ricorda che le infezioni in chirurgia “sono causate dalle incisioni fatte durante l’intervento chirurgico e minacciano la vita di milioni di pazienti ogni anno, contribuendo alla diffusione della resistenza agli antibiotici. Nei paesi a basso e medio reddito, l’11% dei pazienti che si sottopongono a un intervento chirurgico sono infettati nel processo. In Africa, fino al 20% delle donne che hanno un fatto un taglio cesareo hanno preso una infezione della ferita, compromettendo la propria salute e la loro capacità di prendersi cura dei propri bambini.

Ma le infezioni in sala operatoria non sono solo un problema per i paesi poveri. Negli Stati Uniti, contribuiscono a fare in modo che i pazienti trascorrono più di 400mila giorni extra in ospedale, al costo supplementare di 900 mln di dollari all’anno.

Le linee guida comprendono 13 raccomandazioni per il periodo che precede l’intervento chirurgico, e 16 per la prevenzione delle infezioni durante e dopo l’intervento. Si va da semplici precauzioni, come garantire che i pazienti il ​​bagno o la doccia prima dell’intervento e il modo migliore per le squadre chirurgiche per pulire le mani, e una guida su quando utilizzare gli antibiotici per prevenire le infezioni, quali disinfettanti da utilizzare prima dell’incisione, e quali punti di sutura da usare .

E raccomandano che gli antibiotici siano utilizzati per prevenire le infezioni prima e durante l’intervento chirurgico e non devono essere utilizzati dopo l’intervento chirurgico, come spesso si fa. In questo senso uno studio pilota in quattro paesi africani ha dimostrato che l’attuazione di un selezione delle nuove raccomandazioni potrebbe tradursi in una riduzione del 39% delle infezioni.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha concesso I diritti di traduzione e pubblicazione di una edizione in lingua italiana al Collegio Ipasvi di Torino perché possano avere la massima diffusione.

“Prevenire le infezioni chirurgiche è complesso e richiede una serie di misure preventive. Queste linee guida sono uno strumento prezioso per proteggere i pazienti”, ha affermato Marie-Paule Kieny, Assistente al Direttore Generale Oms.

“Con l’applicazione di queste nuove linee guida le squadre chirurgiche possono ridurre i danni, migliorare la qualità della vita, e fare la loro parte per fermare la diffusione della resistenza agli antibiotici”, ha detto Ed Kelley, Direttore del Dipartimento di Service Delivery e la sicurezza dell’Oms.

A questo link trovate le linee guida: Linee Guida
Fonte: Ipasvi

Related posts

Esce dal chiosco e si accascia: salvato da un Infermiere fuori servizio

V2793

Messina: Infermiere delle REMS aggredito per aver vietato ad un pz di fumare

V2793

Diabete: arriva il nuovo trattamento che sostituisce la terapia insulinica

V2793

Leave a Comment