Il Patto per l’Infermieristica diventa realtà in Sicilia

Il Patto per l’Infermieristica in Sicilia è realtà: il Coordinamento regionale Ipasvi ha definito il documento di sintesi e proposta indirizzato ai vertici delle istituzioni isolane. Il Patto (in allegato in versione integrale in pdf) si giova della prefazione della presidente nazionale dell’Ordine degli Infermieri, Barbara Mangiacavalli, che inquadra così la questione: “Gli infermieri hanno fatto in questi ultimi anni un salto di qualità professionale attestato dall’inserimento nei principali contesti che si occupano di assistenza, dalla commissione Lea a quella sul Piano nazionale cronicità. Lo stesso tipo di avanzamento dovrebbe essere consolidato a livello regionale e il documento-proposta messo a punto dal Coordinamento regionale Sicilia va in questa direzione, meritando il massimo ascolto e la massima attenzione da parte dei programmatori regionali”.

Il Patto è articolato in vari capitoli tematici e le direttrici su cui intende puntare sono: riduzione dei vincoli alla spesa, rivisitazione dei vincoli alla dotazione del personale, eliminazione del personale precario, qualificazione professionale della categoria, piano di programmazione per le risorse umane, sblocco turnover, sblocco dei contratti, formazione.

“La sostenibilità del sistema sanitario nazionale e in particolare di quello regionale passa soprattutto attraverso la riqualificazione della dotazione della principale risorsa grazie alla quale i sistemi possono funzionare: il personale”, concludono i presidenti degli Ordini provinciali di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani.

 

Fonte: IPASVI

One Response

  1. Giulia 9 Feb 2018

Lascia un Commento

contatore