OPI Rovigo: grande successo per la giornata dell’Infermiere

Due giornate all’insegna della professione infermieristica e del connubio infermiere-cittadino. In occasione della Giornata Internazionale dell’Infermiere, ricorrenza che ogni anno nel mese di maggio celebra la professione infermieristica, infatti il Direttivo dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche (OPI) di Rovigo, ha organizzato un duplice evento rivolto alla cittadinanza che ha avuto luogo venerdì a Rovigo presso il centro commerciale “La Fattoria” e sabato ad Adria presso “Il Porto”.

“La partecipazione dei cittadini e dei colleghi – commenta Cristiana Punchina, consigliere dell’OPI di Rovigo e responsabile organizzativa degli eventi – è andata al di là delle più rosee aspettative. L’obiettivo era raggiungere il maggiore numero possibile di persone e di infermieri in quanto, come Direttivo, rappresentiamo circa duemila iscritti all’Ordine. Grazie alla collaborazione con i centri commerciali “La Fattoria” e “Il Porto” abbiamo potuto realizzare quanto prefissato”.

Nelle due giornate programmate nei centri commerciali gli infermieri si sono messi a disposizione delle tante persone, bambini, giovani e adulti, che sono intervenute negli spazi allestiti dal Direttivo dell’Ordine per partecipare alle dimostrazioni di primo soccorso, per sottoporsi alla rilevazione dei parametri vitali o, semplicemente, per scambiare qualche opinione sui temi sanitari di interesse locale.

L’idea alla base di questi nostri appuntamenti – conclude la rappresentante dell’Ordine Cristiana Punchina – è che siamo tutti dalla stessa parte, senza distinzioni o barriere, in quanto prima che professionisti infermieri siamo noi stessi cittadini. Gli slogan proposti dalla Federazione nazionale ribadiscono da sempre la scelta di stare dalla parte del cittadino. Con queste Giornate dell’Infermiere il nostro Ordine delle Professioni Infermieristiche ha dimostrato che l’infermiere può e deve essere una guida per i cittadini in quanto la salute è un bene inestimabile. Sia a Rovigo che ad Adria il nostro stand è stato un punto di riferimento e di ritrovo e questo è motivo di orgoglio per tutti noi”.

Lascia un Commento

contatore