Infermieri italiani: lo stipendio più basso d’Europa

Alla luce dell’ultimo rinnovo contrattuale, i dati rivelati non sono certo una novità, ma risuonano come un’amara conferma. E, purtroppo, non fanno altro che mettere in luce quanto ci sia una sorta di dislivello tra responsabilità e stipendio netto mensile/annuale. La maggior parte degli altri paesi Europei offrono grandi possibilità di carriera e di avanzamento, oltre che uno stipendio davvero dignitoso e correlato all’alta specializzazione.

I dati Ocse, rilevano come, anche in questo caso, gli stipendi italiani siano tra i più bassi d’Europa. In Italia un infermiere guadagna mediamente 30.631 euro lordi annui. Seguono Francia (34.204 euro) e Spagna (35.489 euro). Al quarto posto c’è la Germania, dove lo stipendio annuo è di poco superiore ai 41mila euro, al quinto l’Irlanda con poco più di 50mila euro. La palma va agli infermieri dei Paesi Bassi (53.297 euro) e del Lussemburgo (83.274 euro).

Stessa cosa per i medici: in Italia percepiscono un salario medio pari a 71.715 euro lordi annui. In Francia, lo stipendio si aggira intorno agli 80mila. Ancora meglio in Germania (133mila euro l’anno) e in Irlanda (quasi 160mila euro). Cifre da capogiro in Lussemburgo dove la media è quasi 259mila euro. Più o meno in linea con noi c’è la Spagna, dove i medici ospedalieri guadagnano 64.890 euro lordi l’anno.

Fonte

One Response

  1. Edyta 15 giugno 2018

Lascia un Commento

contatore