Infermieri: in Belgio il personale viene sostituito dai bancari

Meglio cambiare mestiere che perdere il posto di lavoro. Le banche del Belgio stanno organizzando una grande riconversione di massa riciclando gli esuberi di personale al di fuori degli istituti, nei settori che accusano carenza di dipendenti come la sanità, per cominciare, e la logistica. Così, può essere che un bancario debba fare un corso di formazione professionale per diventare infermiere o inserviente. In Belgio, i corsi di formazione nel settore dell’assistenza sanitaria durano da uno e quattro anni. L’operazione di riconversione del personale bancario è condotta in accordo con il sindacato di categoria, che ha siglato un accordo in tal senso, secondo quanto ha riportato Le Figaro, e il consenso degli interessati.

La Febelfin, la federazione belga del settore finanziario, ha fatto sapere che gli esuberi da riconvertire riceveranno lo stipendio dal nuovo datore di lavoro durante il periodo della formazione finalizzata al nuovo impiego per il quale gli interessati avranno già firmato il contratto prima di cominciare le lezioni. A marzo partirà la campagna di informazioni nel settore bancario e i primi corsi di formazione partiranno a settembre. Il tutto si svolgerà su base volontaria con coach individuali e assegnazioni temporanee per provare il nuovo mestiere.

Questa riconversione sperimentale testimonia il cambiamento del settore bancario belga che si sta sollevando dalla crisi, ma soffre del rallentamento dell’economia e del processo di digitalizzazione delle operazioni che porta alla chiusura progressiva delle agenzie e alla riduzione del personale al ritmo del 2% l’anno, secondo i dati della Febelfin riportati da Le Figaro.

Fonte

Lascia un Commento

contatore